Home
sir

Riapertura Causa del Processo sopra la vita e la santità del Servo di Dio Antonino Baglieri

 

Domenica 2 marzo 2014 il Vescovo di Noto, Mons. Antonio Staglianò, nella Cappella privata del Palazzo Vescovile in Noto alle ore 16,00 aprirà la Causa del Processo sopra la vita, le virtù e la fama di santità del Servo di Dio Antonino Baglieri, Laico Volontario di Don Bosco. Il Vescovo di Noto con il decreto del 20 febbraio 2014 ha ordinato ufficialmente che venga istruito il processo di detto Servo di Dio, conformemente alla vigente legislazione per le Cause dei Santi. A tal fine, il prelato netino, ha costituito il Tribunale ecclesiastico e nominato il Giudice delegato, il Rev.mo Sac. La China Ignazio, il Promotore di Giustizia, il Rev.mo Sac. Cataldi Franco, mentre il Dott. Di Rosa Pietro svolgerà la funzione di Notaio attuario.

L’iter sulla postulazione della causa di canonizzazione del Servo di Dio è iniziato il 3 marzo 2012, presso la Cattedrale "San Nicolò" di Noto (SR), alla presenza del Vescovo, Mons. Antonio Staglianò, e del Rettor Maggiore dei Salesiani, don Pascual Chavez Villanueva, viene dunque avviato l'iter in vista della Causa di Beatificazione e Canonizzazione di Nino Baglieri. Il 18 aprile 2012 i vescovi di Sicilia, dopo aver ascoltato il racconto dell’esperienza umana e spirituale di Nino Baglieri, si sono detti favorevoli all’introduzione della causa di beatificazione da parte della Diocesi di Noto che ha dato il relativo Nulla Osta dopo aver sentito il parere favorevole della Congregazione della Causa dei Santi.